Recensioni: Wasteland Empires


Stavo cercando un browser game gratuito per facebook, quando sono incappato in questo: Wasteland Empires.

Si tratta di uno strategico in stile Age Of Empire, da cui prende ispirazione anche nel nome, ma con ambientazione post-apocalittica.

All'inizio del gioco verremo messi a capo di un piccolo villaggio di sopravvissuti ad un disastro globale non meglio specificato.


Il nostro compito sarà quello di svilupparlo (attraverso un sistema di ricerca e sviluppo ad albero) e difenderlo dall'attacco degli altri giocatori attorno a voi.

Le risorse da raccogliere sono tre: le foglioline (che rappresentano le risorse di cibo), i cristalli (che rappresentano i minerali) e gli ingranaggi (che rappresentano le risorse tecniche). Queste si possono ottenere scavando i mucchi di macerie presenti sul suolo.

Esistono diversi tipi di macerie: quella da una unità che richiedono 5 o 8 coloni per 30 secondi di tempo e permettono di raccogliere poche risorse, quelle da 2x2 unità che richiedono un minimo di 10 coloni per 20 minuti e quelle da 4x4, in genere palazzi o sezioni di antiche autostrade, che richiedono 40 coloni dalle 24 alle 192 ore, ma ovviamente rilasciano un quantitativo proporzionale di risorse.
Inoltre ci sono i vecchi edifici speciali della città in cui si sono insediati i nostri coloni, e che nascondo risorse particolari o nuove tecnologie da sviluppare.

Esistono poi oggetti speciali che possono essere trovati scavando nelle macerie oppure combattendo contro avversari umani (altri giocatori) o facenti parte della storia; questi permettono di completare le strutture che si stanno realizzando in combinazione con le tre risorse principali.

Come buona parte dei social games la presenza degli amici diventa presto indispensabile: alcuni oggetti necessari per il progresso tecnologico del nostro villaggio, infatti, possono essere ottenuti solo dagli amici reclutati come vicini.

Gli edifici attorno ai quali si sviluppa il villaggio sono abbastanza classici: il centro cittadino presso il quale si effettua la ricerca scientifica, le case che ospitano i coloni, la caserma che li addestra, le fattorie che producono cibo, le torrette e le mura che difendono. Mano a mano che il livello culturale del villaggio avanza, le strutture si possono aggiornare rendendole sempre più resistenti e in grado di migliorare le proprie capacità.

Graficamente, Wasteland Empires ricorda un po' Borderlands, con uno stile molto fumettoso. Gli edifici hanno praticamente tutti i gradi di sviluppo, dal livello di baracche realizzate con materiali di fortuna al livello fantascientifico.

Le atmosfere post-apocalittiche sono ben curate, ma mano a mano che si sviluppano tecnologie queste vengono abbandonate in favore di una società più scientificamente avanzata.

La trama alla base del gioco è ben strutturata e piuttosto lunga, e da quell'elemento in più che lo contraddistingue da un banale gioco di combattimenti e farming.

Link della pagina: Wasteland Empires
Link alla wikia dedicata: Wasteland Empires
Link dell'applicazione: Wasteland Empires

[Editato il 12/12/12]

Commenti